Quali social network per la tua azienda?

Iscrivere la tua azienda a tutti i social network del mondo non ti aiuterà a trovare più clienti. Selezione, cura e strategia sono le tre parole chiave

social-media-azienda

Quali social network per la tua azienda?

Qualcuno pensa che sul web la soluzione adatta per farsi conoscere sia l’onnipresenza. Niente di più sbagliato. Nel web la soluzione è la qualità. Qualità dei contenuti (foto, testi, video). Qualità dell’approccio di comunicazione. E ovviamente qualità del pubblico. Perché non tutto fa brodo, giusto?

Partendo da questi semplici concetti ti sarà facile capire come iscrivere la tua azienda a tutti i social network del mondo non ti aiuterà a trovare più clienti. Anzi, forse sarà la strada giusta per perderli. Perché? Semplice: così come selezioni il tuo target, devi anche selezionare la tua presenza! Non puoi arrivare dappertutto: concentrati sugli strumenti giusti!

Come fare allora a capire quali social network sono adatti per la tua azienda? Il discorso meriterebbe decine di libri di approfondimento. Qui in pochi passi ti diamo alcuni interessanti spunti di riflessione.

Quale social network scegliere: lavori tanto con immagini?

Lavori ad esempio nel campo del food, estetica, retail, artigianato? Dedichi ore ad ammirare le tue creazioni e ti diverti a fotografarle? I tuoi prodotti / servizi si prestano bene per essere diffusi tramite immagini?  Allora i social media giusti per te potrebbero essere Facebook, Instagram e Pinterest. Non solo semplici post, ma tante tante stories purché accattivanti e interessanti per il tuo pubblico.

Hai un target business?

Le cose cambiano se lavori nel mondo B2B anziché B2C. Perché diventa difficile intercettare altre aziende su canali come Facebook e Instagram. Anzi, per preservare l’esperienza utente gli algoritmi di questi social tendono a dare meno visibilità a post pubblicati da aziende, a meno che non si tratti di inserzioni a pagamento.

Nel campo B2B il social media per eccellenza è LinkedIn. Lì è importantissimo esserci. Ma, come dicevamo in questo articolo, strategia e pianificazione sono d’obbligo. Qualche esempio?

  • Ottimizza al meglio il tuo profilo con breve descrizione, ruolo in azienda, esperienze pregresse, competenze;
  • Condividi in prima persona post pubblicati sulla tua pagina aziendale di LinkedIn, aggiungendo un messaggio personalizzato;
  • Interagisci con gruppi di settore;
  • Entra in contatto con persone di pari livello o interessanti per far crescere il tuo business.

Su LinkedIn la differenza la fanno la qualità delle relazioni e la perseveranza. E ricorda: sembra facile, ma non lo è!!

Lavori in un ambito molto tecnico?

Se usi un linguaggio molto tecnico oppure lavori in ambito industriale, una buona idea di strategia social te la offre YouTube. Tantissime aziende puntano al formato video per allargare il proprio giro di clienti, mostrando con immagini ciò che con le parole diventa difficile spiegare. Questo può funzionare sia lato B2B che B2C: l’importante è sempre individuare il proprio target e definire una strategia.

E la tua azienda che social è?

/ Aziende

Condividi il Post

Chi è l'Autore

Commenti

Nessun commento ancora.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello

  • Nessun prodotto nel carrello.