Conosci davvero il tuo pubblico?

Dove abbiamo sbagliato? Come possiamo migliorare? Cosa si aspetta il nostro pubblico? Per rispondere è prima necessario conoscere il proprio target. Eccoti 4 semplici mosse per iniziare.

imprenditore-conoscere-target

Conosci davvero il tuo pubblico?

Il successo imprenditoriale ha come base essenziale la conoscenza del proprio pubblico, del target di riferimento.

Molte crisi sono dovute al fatto che non si sa con chi si sta parlando. Non si ha chiarezza su chi compra i nostri servizi e prodotti. Per cui si va avanti per inerzia. Fino a che va bene, tutti felici. Ma quando si presenta il primo calo… allarme!

Fermi tutti: un passo indietro

Le crisi vanno affrontate. Innanzitutto guardando dentro di noi: dove abbiamo sbagliato? Come possiamo migliorare? Cosa si aspetta il nostro pubblico?

È proprio di fronte a questa terza domanda che emerge la criticità di fondo. Perché troppo spesso la risposta è: BOH!! Sembrerà banale ai più, ma ti assicuriamo che ci sono tanti imprenditori come te che non si sono mai presi la briga di analizzare nel dettaglio il proprio target. E vanno affidandosi al caso, alla sorte. Nessuna azione mirata, nessuna strategia: si procede così, finché regge il bel tempo.

È allora necessario compiere un passo indietro e dedicarsi seriamente allo studio del proprio pubblico.

Studiare il tuo pubblico: 4 semplici mosse

  1. ASCOLTA
    Non essere concentrato solo su di te. Ascolta chi ti sta davanti: cosa ha da dire? Ha obiezioni o suggerimenti? Accogli sempre tutto e poi scindi e smista. In ottica costruttiva.
  2. CHIEDI
    Non aver paura di fare domande. Perché quella persona ha scelto noi? È soddisfatta? Quali feedback restituisce?
  3. ANALIZZA 
    Se hai un sito quasi sicuramente hai Google Analytics. E se hai una pagina Facebook hai diretto accesso alle statistiche. Questi due strumenti sono un valido supporto per capire chi arriva a noi (sesso? età? area geografica? professione?), come ci arriva (da altre pagine su google? ci ha cercati direttamente, quindi già conosce il nostro brand?), se e come interagisce. Analizzare i dati è di estrema importanza anche per aggiustare la strategia, se necessario.
  4. FAI AZIONI DI MAIL MARKETING
    Qui potresti avere bisogno di un consulente esterno. E ti consigliamo vivamente di pensarci, perché l’invio di newsletter a mezzo mail è un’ottima fonte di dati. Le piattaforme di invio infatti forniscono report dettagliati, tra cui quante persone hanno aperto la mail, quanti hanno cliccato sui link interni (e quali link), quanti di disiscrivono etc.

Hai bisogno di aiuto? Partecipa ai nostri corsi di formazione riservati agli associati Payexe: ti spiegheremo le più efficaci strategie di marketing per migliorare le tue performance!

/ Aziende

Condividi il Post

Chi è l'Autore

Commenti

Nessun commento ancora.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello

  • Nessun prodotto nel carrello.